Dossier
 

Il “dentista della ‘Ndrangheta” e il posto di lavoro per il figlio: “L’assessore Zimbalatti me l’ha promesso”

zimbalattiantonino 500di Claudio Cordova - Tra le accuse che i pm antimafia di Reggio Calabria, Stefano Musolino e Walter Ignazitto, muovono a Demetrio Naccari, indagato nell'inchiesta "Libro nero" per concorso esterno in associazione mafiosa con la cosca Libri, c'è quella di aver soddisfatto con favori le richieste del dentista Demetrio Tortorella e di altri affiliati al clan di Cannavò, che lo avevano appoggiato sotto il profilo elettorale.

In una conversazione agli atti dell'inchiesta Tortorella, parlando col figlio afferma di ritenere Naccari disponibile alle sue esigenze, infatti discuteva con il figlio Ninni di prossime assunzioni presso Enti Pubblici Locali ]NINNI: Dice che c'è una specie di corso, che mi fanno un corso pagato e poi ti fanno un mini contratto di due tre anni, o due o tre anni non si sa. MIMMO:Alla Regione NINNI: No, Comune, Regione, forse comunale, può essere appunto nei Lea ha detto, può essere cose comunque anche in giro non sapevo niente di questa cosa, non so niente] ea a tal proposito invita il figlio a recarsi insieme a lui a trovare Naccari [MIMMO: Ora assumono, ora questo qua ora e... domenica ti alzi presto e mi chiami . NINNI: Mi alzo sempre presto. MIMMO: Chiamiamo a Naccari. NINNI:...(inc.)... MIMMO: Chiamiamo a Naccari se Naccari esce, cioè se, se lo peschiamo prima sai, poi ci sono le cose...(inc.)...

Alla obiezione del figlio che riteneva che il politico non li avrebbe agevolati ["Ma non ci da un cazzo a noi l'ho visto là"], Tortorella ribatte affermando di averne già parlato, oltre che con Naccari, anche con l'attuale assessore comunale della Giunta di Giuseppe Falcomatà, il medico Antonino Zimbalatti. A dire di Tortorella, entrambi avrebbero assicurato il loro interessamento in ordine all'assunzione del figlio presso il Comune [No, no Naccari ce lo da, pure Zimbalatti ce lo da...Fanno del meglio, che io ho parlato...Io ho parlato con Demetrio, mi ha detto Mimmo non è che gli possiamo trovare un posto di spazzino che c'è domani, gli devo trovare un posto dignitoso, parliamone. Ora siccome io pure Zimbalatti me lo ha promesso, ora se tu vieni due tre volte per poterli "pizzicare"].

Agli atti dell'inchiesta, comunque, non c'è al momento traccia dell'effettiva assunzione auspicata da Tortorella.