Cosenza
 

Un bus-treno collegherà la stazione di Paola (Cs) con il Santuario

paolacs alto600La Regione ha approvato oggi la convenzione con cui è affidata al Comune di Paola la realizzazione di un intervento finalizzato alla valorizzazione dell'itinerario religioso del santuario di san Francesco di Paola attraverso un servizio navetta sulla tratta stazione – Santuario.
La Regione finanzierà l'acquisto delle navette di trasporto, mentre il Comune di Paola si impegna, per un minimo di cinque anni, ad assicurare la copertura delle spese successive, il servizio conducente e quello di guide specializzate in accordo con il Prefetto del Santuario di San Francesco di Paola.
L'iniziativa rientra del V° Centenario della Canonizzazione di San Francesco da Paola che vede la partecipazione della Segreteria Regionale MiBAC e del Prefetto del santuario di Paola.
Il finanziamento regionale ammonta a 180.000 euro.
La sottoscrizione della convenzione, alla presenza del Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio, avverrà il 26 settembre nel corso dell'edizione 2019 di AUREA, la Borsa del turismo religioso, culturale e naturalistico, che si svolgerà presso il Santuario di San Francesco di Paola, per l'ottava volta in Calabria su quattordici edizioni.

"Il servizio -afferma il Presidente Oliverio- contribuirà a incrementare i flussi di visitatori verso un luogo simbolo per la Calabria. Anche la scelta della navetta per effettuare il servizio, un "treno su gomma", cioè un mezzo su gomma che ricorda nell'aspetto un treno, va nella direzione di arricchire l'esperienza di chi si reca a visitare il Santuario di San Francesco di Paola. Con questo intervento, esempio di felice collaborazione fra Regione e Comune, si realizza una mobilità più efficace e gradevole per i turisti che desiderano visitare una delle principali mete del turismo religioso sul territorio".
"L'obiettivo finale -conclude Oliverio- è quello di promuovere una immagine della Calabria come meta turistica culturale, storica e religiosa e stimolare nei siti interessati la costruzione di un'offerta di servizi turistici innovativi a supporto del turismo storico e culturale".